Informazioni alla portata di pochi

Organizzazione di livello internazionale, la Corporazione si occupa della “sicurezza e mantenimento della pace in materia di instabilità nel substrato chimico – fisico, in pieno rispetto delle leggi locali”.

Il primo compito della Corporazione è quello di difendere i luoghi di instabilità, dove si verificano i Wormhole, di fortificarli mediaticamente nei confronti della nostra “realtà”, di difendere e fare la guarda alle realtà su cui ci affacciamo.

Il secondo compito è quello di reclutare e formare le Anomalie, chi è in grado di percepire, e di conseguenza interagire, con i Portali.

Dato il numero esiguo di individui in grado di interagire con i Wormhole, la Corporazione ha adottato una politica espansionistica mirata alla ricerca del personale adatto alle esplorazioni.

Intorno ai Portali sono state create strutture ricreative (pub, ludoteche, ristoranti), in maniera tale da visionare il maggior numero di possibili nuove reclute.

La Corporazione mette a disposizione di tutti alloggi, equipaggiamento base, e tutti quei generi di sussistenza necessari alle reclute, fra cui anche un corso base di sopravvivenza, qualche sessione di tiro al poligono e visite medico-psicologiche.

Se si volesse dare una direzione morale alla Corporazione ci si imbatterebbe in uno spiacevole labirinto: l’organizzazione esiste per raggiungere risultati, indipendentemente da ciò che può essere considerato buono o cattivo, in senso sociale.

Ogni soggetto con un alto grado all’interno della gerarchia dispone dei sottoposti secondo il metodo che gli è proprio; è importante il risultato, non come si raggiunge.

La Corporazione è organizzata in maniera da risultare gerarchica e specializzata in più campi, vanta al suo interno l’utilizzo di cospicue tecnologie, spazi e risorse.

Per certi versi, il nome Corporazione sembra avere lo scopo di coprire quegli aspetti che fanno della struttura una Fondazione (in quanto a fondamento sembra esserci un patrimonio tecno – xeno – economico e il desiderio di accrescerlo): le missioni e le scoperte sono votate alla conoscenza, in prima battuta, al riutilizzo di informazioni, materiali e manufatti, secondariamente.

Pur non avendo il potere di censurare del tutto le informazioni riguardo i Wormhole e le Anomalie (esistono sempre i dissidenti), la Corporazione si occupa di rendere inconcludenti o di screditare a livello nazionale possibili fughe di informazioni.

Nel peggiore dei casi, non è difficile mettere a tacere una voce fuori dal coro.

Ogni corporativo ha accesso ai crediti, una forma di retribuzione interna al gruppo, valida in ogni parte del globo, indipendente dalle oscillazioni dei mercati finanziari.

I crediti sono utilizzati tanto per l’acquisto di equipaggiamento, quanto per avere accesso a informazioni “riservate”; i crediti sono dunque una forma di pagamento per i servizi resi, ampliato e corretto.

Di fatto, è possibile acquisire di tutto; più versatile del denaro contante (con i crediti puoi comprare oggetti altrimenti illegali), il credito è una forma di compenso slegata da qualsiasi legge locale o moralità.

Alcuni pensano che sia addirittura possibile acquistare schiavi; la Corporazione non si cura dell’allineamento o delle idee dei corporativi, saranno loro a scegliere cosa considerare sbagliato e cosa no.

Unica regola accessoria ai crediti, è l’impossibilità di portare quanto acquistato fuori dalle basi.

In molti cercano le vere motivazioni che muovono la macchina corporativa… ma tutto ciò che si sa è che si utilizzano i fondi per avere una maggiore consapevolezza (e controllo) sui Wormhole e sulla scoperta di nuove specie / tecnologie.

Struttura interna: partendo dal basso, la gerarchia corporativa può essere divisa in Collaboratori, Reparto tattico / scientifico, Reparto amministrativo, il Direttivo.

In breve: la Corporazione si occupa di tenere segreti i Wormhole, di reclutare nuove Anomalie, di esplorare i nuovi mondi e di accumulare potere e conoscenza, indipendentemente dalle conseguenze morali.

La Corporazione usa il credito come forma di pagamento.

La base: Collaboratori e reparto tattico-scientifico

Classificazione dei reparti

Abbiamo già parlato del reparto tattico-scientifico e dei collaboratori in un’altra sezione.

In questa approfondiremo gli aspetti gerarchici e le mansioni della prima e più numerosa sezione corporativa.

I gradi all’interno del reparto tattico scientifico (i primi gradi sono identici per entrambe le categorie (esploratori / scienziati):

Recluta / Apprendista:

Accesso libero: dormitori.

Accesso solo se scortato da un soldato di grado superiore: stoccaggio armi (recluta), accesso ai PC (apprendista), sala congressi (recluta, apprendista), palestra (recluta, apprendista), poligono di tiro (recluta, apprendista), centro medico (solo apprendista), centro ricerche (solo apprendista).

Soldato / Ricercatore:

Accesso libero: dormitori, sala congressi

Accesso solo se scortato da un soldato di grado superiore: stoccaggio armi (soldato), accesso ai PC (ricercatore), palestra (soldato, ricercatore), poligono di tiro, centro medico (solo ricercatore), centro ricerche (solo ricercatore).

Sergente / Studioso:

Accesso libero: dormitori, sala congressistoccaggio armi (solo sergente), accesso ai PC (solo studioso).

Accesso solo se scortato da un soldato di grado superiore:  palestra, poligono di tiro, centro medico (solo studioso), centro ricerche (solo studioso).

Capitano / Maestro:

Accesso libero: dormitori, sala congressi, accesso ai PC, palestra, stoccaggio armi (solo capitano), poligono di tiro, centro medico (solo maestro), centro ricerche (solo maestro).

Colonnello / Magister: accesso a qualsiasi struttura, possibilità di richiedere personalmente missioni.

All’interno di ognuno dei gradi descritti, sono presenti delle specializzazioni, dei compiti necessari per il bene della missione (o della ricerca); ovviamente sono posizioni pericolose, che portano un introito extra in termini di crediti.

Ne proponiamo una piccola lista lungi dall’essere completa:

Recluta / Apprendista: prima linea, esploratore di seconda linea, cavia consenziente.

Soldato / Ricercatore: esploratore di prima linea, solitario (chi decide di prendersi cura di far sopravvivere la missione esplorativa in caso di un numero massiccio di entità ostili), xeno specialista.

Sergente / Studioso: tank, fuoco di copertura, studioso esploratore.

Capitano / Maestro: Dead Man (chi decide di affrontare in singolo un’esplorazione), Probe (esploratore che decide di affrontare in singolo un’esplorazione).

Ad ogni grado corrisponde una diversa paga base, indipendente dai premi di produzione, ricerche compiute con successo, missioni sul campo.

Ogni tre mesi è possibile partecipare alle prove di abilitazione per il passaggio di grado: l’anomalia deve possedere un minimo di ore passate in missione. Il fallimento di una prova blocca il tentativo di passaggio al grado successivo per tre mesi.

Equipaggiamento

Dossier Squadra Delta – 2012.

1 – Anomalia K45

Nome da battaglia: QuelloGrosso, ma tutti lo chiamano con il suo grado, capitano.

Età: 43 Anni

Contatto con il Wormhole: 1989

Tipo di Anomalia: Metabolica

Poteri Manifesti: Rigenerazione Veloce, Super forza

Professione e abilità: addestramento militare.

Segni Particolari: Carattere da leader, sicuro di sè. Trascinatore.

Il profilo psicologico del teste mostra tuttavia dei segni di instabilità dovuti principalmente alla difficoltà di accettare la struttura rigidamente gerarchica dell’organizzazione. Nonostante l’informazione sia stata segnalata a chi di dovere, la sua utilità sul campo ha portato ha trascurarne la pericolosità, con le conseguenze a voi note.

In seguito alla sua defezione, schedato come pericoloso e successivamente ELIMINATO.

2 – Anomalia K921

Nome da Battaglia: Flame

Età: 21 Anni

Contatto con il Wormhole: 1998

Tipo di Anomalia: Energetica

Poteri Manifesti: Controllo e alimentazione macchine

Professione e abilità: Studente “fuoricorso”, tiratore scelto.

Segni particolari: entrato a far parte della Corporazione a 14 anni, ha scelto di non avere mai un vero e proprio ruolo all’interno della società civile, ma ne vive ai suoi margini traendone le conoscenze che ritiene più opportune per i compiti legati alla Corporazione.

Ha sempre mostrato di considerare la sua cellula di combattimento come la propria vera famiglia. Dei membri della Squadra è quello che è rimasto più a lungo a contatto con il capitano. Da tenere per questo sotto osservazione specifica sino a nuovo ordine.

3 – Anomalia J78

Nome da battaglia: Kat

Età: 26 Anni

Contatto con il Wormhole: 2003

Tipo di Anomalia: Ottica

Poteri Manifesti: Mimetismo Avanzato

Professione e abilità: Ballerina di Danza

Classica Segni particolari: Egocentrica senza cattiveria. Tende a riportare ogni cosa a se stessa. La sua “leggerezza” si manifesta nella capacità di svolgere i compiti sporchi legati alla sua anomalia, senza venire particolarmente turbata dalla cosa, nè senza che questo lasci segni evidenti sulla patina d’innocenza che la circonda.

Inviata nella squadra delta proprio perché la struttura forte di questo gruppo potesse tenerla sotto controllo, le ripercussioni degli ultimi eventi sono la prova del legame che si era instaurato tra loro.

4 -Anomalia J101

Nome da battaglia: Owl

Età: 54 Anni

Contatto con il Wormhole: 2010

Tipo di Anomalia: Cognitiva

Poteri Manifesti: Premonizioni uditive

Professione e abilità: Esperto di genetica e farmaceutica.

Segni particolari: L’avere lavorato a lungo per una multinazionale prima del suo reclutamento, ha reso il soggetto particolarmente incline a comprendere i meccanismi di potere della Corporazione. Nonostante sia più portato per il lavoro d’ufficio che per le missioni di prima linea, il suo comportamento calmo e bonario gli è valso la fiducia dei compagni di squadra, e tende a bilanciarne gli eccessi. Che la sua influenza resti sempre positiva, è compito nostro accertarcene.

Conclusioni del rapporto: La squadra è attualmente incompleta, e necessita di un nuovo membro al più presto, per ripristinare gli equilibri interni. Si suggerisce di dare precedenza alla pratica con priorità di grado 7.

Reparto Amministrativo

Funzioni del reparto amministrativo

Al di sopra dei Colonnelli e dei Magister, esiste un reparto creato per amministrare e dirigere i livelli gerarchici inferiori: il reparto amministrativo.

Gli Amministratori (o colletti bianchi, come vengono chiamati dal reparto tattico / scientifico), si occupano di dirigere, motivare e punire (indirettamente) gli appartenenti della struttura corporativa.

Ogni centro corporativo è gestito da un unico amministratore, coadiuvato da un numero indefinito di sottoposti, scelti appositamente fra le nuove promesse dei campi economici, sociali e psicologici (e che abbiano prima dimostrato l’impossibilità di interagire con il Wormhole).

Di contro, gli amministratori sembrano tutti, in una forma o nell’altra, capaci di entrare in contatto con le forze generate dal Portale.

Non si conoscono le modalità che portano un membro della Corporazione ad entrare a far parte del reparto amministrativo, è invece nota l’eterogeneità dei soggetti “prescelti”: dal geniale economo, passando per lo psicologo, il sociologo, arrivando perfino a trafficanti di armi o studiosi dell’occulto.

Il più grande potere in mano agli amministratori è la possibilità di avere la completa libertà all’interno della loro struttura: alla Corporazione interessano i risultati, non come questi vengano raggiunti.

E’ la politica dell’amministratore che decide quale mondo è più importante da esplorare rispetto ad un altro (nel caso di Wormhole ciclici o casuali), quali sono gli standard di pagamento, in termini di credito personale, quale elemento della Tabella Equipaggiamento rendere più costoso, rispetto allo standard corporativo, quale voce eliminare, qual’è il premio per la riuscita di una missione.

Potere e scelta, sono le parole che meglio definiscono un amministratore, al pari di “il prezzo del fallimento”: un amministratore non sopravvive, letteralmente, ad una serie di scelte azzardate, a tenere celati segreti ai vertici, sempre che questo sia possibile.

Per quanto siano tutti voci, nessuno dubita che un errore amministrativo comporti … pesanti sanzioni.

In breve: gli amministratori sono coloro che hanno potere quasi assoluto su un singolo centro corporativo.

Mi chiamano il Professore.

Ho fatto in modo che fosse così, venire identificato per nome e cognome significa mettere il peso della propria identità in una relazione che invece deve essere del tutto impersonale.

Gestisco questo bar da una quindicina d’anni, e il bar è soltanto una copertura per uno dei Nodi, uno dei Centri di smistamento e ricerca della Corporazione, e ho visto tante facce passare di qui, e so più di quanto non sappiano tutti loro messi insieme.

Ovviamente per lo più ci sono i clienti ignari.

Sono stati attirati da qualche iniziativa particolarmente conveniente, da un cantante che si esibisce nel locale, da qualche altra bizzarra trovata degna appunto del “professore”.

I poveracci non sanno che tutto questo spettacolo è un’esca, e per una birra in omaggio rischiano di ritrovarsi invischiati a vita nella realtà del Wormhole. Ma cercare prede è parte dei miei compiti, e poi la maggior parte di loro se la cava senza un graffio.

Poi ci sono le Anomalie. Ovvero quelli che non se la sono cavata. Iniziano tutti allo stesso modo, con la paura, e la sorpresa. Poi ci sono quelli che restano spaventati, e quelli che si lasciano prendere dall’esaltazione.

E IO devo gestire con maestria questo branco di prime donne che si sentono al centro dell’universo semplicemente perché il Wormhole ha giocato un po’ ai dadi con il loro corredo genetico.

Ovviamente non dirò che penso questo di loro. Ho i miei capi a cui riferire, nella Corporazione, ed il gioco che faccio io, anche se è tutto sulla terra, è molto più complicato delle loro mirabolanti avventure, sotto certi aspetti.

A volte mi fermo a parlare di filosofia, perché quella di fare cocktail non è stata decisamente la mia prima occupazione, e affascinare e guadagnare rispetto è parte dei miei incarichi.

La cosa migliore che posso fare è non prendere in simpatia nessuno dei miei “clienti abituali”.

Alcuni durano di più, altri meno, ma le loro prospettive di vita non sono mai stabili, e non sarà il fegato consumato dall’alcool la causa della loro fine.

Il Direttivo

Ho sempre disprezzato i colletti bianchi.

Penso sia inevitabile, penso che sia qualcosa che ci tramandiamo da recluta in recluta, qualcosa che ci unisce e ci rende più forte.

A volte mi sembra che con il loro modo di fare ci tengano il gioco, che lo facciano a bella posta di mostrarsi odiosi, con quel senso di lurida arroganza e complesso di inferiorità nei nostri confronti.

Ci invidiano? Ci temono? Penso che rientri tutto nella norma.

Noi vediamo la Verità oltre il velo, mentre gli impiegati restano chini sulle scrivanie, e possono anche proclamare che se non ci fossero loro noi non riusciremmo mai a mandare avanti la baracca, ma resta il fatto che senza di noi la baracca non esisterebbe proprio.

Perché dico tutto questo, che è quasi scontato?

Non lo so, forse avevo bisogno di ricordarlo a me stesso, perché oggi, mentre camminavo per i corridoi del centro, con un foglio di richieste che probabilmente sarebbe stato ignorato, ho sentito come un brivido che mi correva dietro una schiena.

La mia preda, che dovevo arpionare e intontire di chiacchiere, mettergli una mano sulla schiena, magari, sapendo che quell’idiota lecchino detesta il contatto fisico, e che potrebbe accettare di firmare un foglio solo per evitarlo.

Ma l’ho trovato chino, come di fronte a una divinità scesa sulla terra, di fronte a una figura che non era… sicuramente uno dei nostri, né dei “loro”.

Abito di velluto nero, chiuso da bottoncini di madreperla. Abito di taglio maschile, talmente sobrio da sembrare quasi monacale, ma del tutto in contrasto con la folta chioma di capelli color fiamma che arrivava quasi alle spalle dell’… estranea.

Signori, ho visto le ninfe di Olympus4 che catturano gli esploratori solo con lo sguardo. Quegli occhi verdi erano altrettanto magnetici, anche se ti facevano tremare le gambe dal desiderio di fuggire.

Se si fosse voltata verso di me, e mi avesse chiesto di avanzare?

O forse è solo il servilismo assoluto che vedevo scritto in ogni gesto del mio “capo” che deformava la mia percezione?

Più ci penso, e più credo che quell’aura di potere l’ho solo immaginata. Ho colto solo alcune frasi di sfuggita.

“Il Direttivo è molto soddisfatto del lavoro che state svolgendo qui.”

Poi la donna rossa si è voltata verso di me. Avrei giurato che potesse vedermi anche se io non ero affatto visibile. Tutta autosuggestione, ne sono sicuro.

Ad ogni modo mi sono affrettato a levare le tende. Per quel che riguarda le mie richieste, aspetteranno domani.

E torturerò il mio colletto bianco preferito come se fosse colpa sua della strizza che mi è presa, ma per nulla al mondo gli farò parola di questo episodio.

Tutto ciò che si sa del Direttivo appartiene ad un universo fantastico di dicerie e supposizioni. Tutto ciò che è razionalmente accettato, riguarda la consapevolezza di un livello burocratico più alto rispetto ai gestori dei singoli Wormhole.