… si tratta di un’introduzione.

Questo è l’ultimo pensiero che ti è passato per la testa prima di perdere i sensi e che ricordi ancora.

Al tuo risveglio un sapore chimico pervade la tua bocca, mentre gli arti ti dolgono come se li avessi tenuti in una posizione innaturale per troppo tempo.

Guardandoti intorno ti rendi conto di essere all’interno di un loculo, che ti ricorda le capsule room degli hotel di Tokyo che hai visto in rete.

Stanza iniziale del librogame

Nell’aria c’è un forte odore dolciastro, sprigionato da alcuni petali poggiati vicino.
Non hai mai visto un fiore di quella specie.

Nel sonno (anche se il crollo e l’amnesia potrebbe essere causato da altro) devi avere avuto un incubo, perché ti ritrovi in posizione per scattare verso un eventuale pericolo.

(Sospiro).

Cerchi di far passare il senso di straniamento prendendoti qualche istante per mettere in ordine le idee.
Ti ricordi chi sei, dove abiti, chi ti conosce, cosa stavi facendo prima di questo improvviso blackout.

Avevi scoperto un pub con uno splendido bancone in legno, e avevi preso posto con l’idea di mangiare qualcosa e dimenticare una giornata diabolica.

Effettivamente lo hai fatto.

Dopo qualche secondo un dolore alla nuca ti riporta alla realtà. Ad un esame tattile non c’è nulla, neanche un gonfiore.
Controlli con attenzione, per paura di impianti sottocutanei o di qualcosa che probabilmente hai visto in qualche film.

Il tuo cuore comincia a battere forte. Potesti essere vittima di un rapimento.

Introduzione all’avventura.

Ti fermi e ti metti a carponi, per muoverti più velocemente e fare un controllo della stanza.

Il televisore è connesso all’alimentazione con un filo che scompare dentro il muro.
Accendendolo si vedono solo i canali nazionali.

L’acqua non la tocchi neppure, per paura che sia drogata.

Dietro di te la porta del cubicolo è aperta. E’ rivolta su un buio corridoio che si estende in due direzioni.
Da entrambe le parti si vedono… delle porte, o delle paratie, con così poca luce non si capisce bene.

Corridoio del libro-game

Mentre stai cercando di ricordare la via, un rumore di passi alla tua sinistra, fuori dalla camera e molto distante da dove ti trovi danno inizio alla tua avventura.

E’ tutto troppo strano, il fiore sconosciuto, la stanza aperta da cui puoi fuggire… sembra l’introduzione di un gioco di ruolo, ma non hai scelta.
Devi agire.

1c - Vai a destra 1b - La camera è sicura 1a - Affronti i rumori (sinistra)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.